Come notificare il rinnovo dell’assicurazione DAN Europe a PADI

Come ogni anno anche nel 2016 abbiamo avuto diversi istruttori PADI iscritti a DAN Europe che nonostante avessero rinnovato la propria assicurazione professionale si sono trovati in stato di non insegnamento.

Grazie alle informazioni ottenute da Laura Marroni – Vice Presidente di DAN Europe eccovi alcune informazioni importanti per evitare questo disguido.

Sono tre i piani assicurativi che DAN Europe offre a istruttori e guide:

  • Pro Bronze
  • Pro Silver
  • Pro Gold

Tutti e tre coprono responsabilità civile verso terzi e difesa legale fino a €4’000’000.

Se attivi uno di questi piani, puoi approfittare di una funzionalità comoda ed efficace: il servizio di notifica alla didattica.

In cosa consiste? In poche parole, puoi richiedere che DAN invii a PADI EMEA una notifica per informare la didattica che hai appena sottoscritto un’assicurazione di RC.

Ecco come fare:

Supponiamo che tu sia un nuovo utente DAN e che voglia attivare un piano PRO SILVER.

Per prima cosa, vai sul sito di DAN Europe e clicca su “Iscriviti / Rinnova”.

1

Dopo aver creato il tuo profilo DAN (o fatto l’accesso a quello esistente, se ne hai già uno), ti verrà chiesto di scegliere in piano. Dato che ti interessa il Pro Silver, questa è la pagina che visualizzerai:

2

Come puoi vedere, c’è un riquadro intitolato “Organizzazione didattica”.

3

A questo punto, non ti resta che seguire questi semplici passi

1. Spunta la casella accanto a “Invia una notifica alla mia Organizzazione didattica”

4

2. Clicca su “Modifica didattiche” e scegli PADI EMEA:

5

3. Digita il tuo codice PADI nel campo alla destra di PADI EMEA. Se non ti è stato ancora assegnato un codice, puoi spuntare la casella “In attesa di assegnazione”.

6

4. Clicca su “salva” per confermare. Adesso il riquadro ti apparirà così:

7

Attenzione: non è stata ancora inviata alcuna comunicazione a PADI.

Perché ciò avvenga, devi completare la sottoscrizione online e attendere che il pagamento sia confermato. Solo allora DAN invierà automaticamente un messaggio a PADI EMEA con i dettagli del tuo piano.

Questo servizio ti fa risparmiare tempo perché ti consente di attivare l’assicurazione e informare PADI in un colpo solo.

Spero che queste informazioni vi possano essere utili per il 2017 se avete ulteriori dubbi potete scrivere direttamente a: mail@daneurope.org

 

The post Come notificare il rinnovo dell’assicurazione DAN Europe a PADI appeared first on PADIProsEurope.

Il nuovo My PADI Club™ – In arrivo nel 2017!

My PADI Club, in arrivo nel 2017, sarà un nuovo portale dedicato al mondo sommerso e un punto d’incontro per la comunità subacquea. Offrirà strumenti, consigli da parte di esperti e una comunità di subacquei che renderanno più facile, per le persone, esplorare, imparare e condividere la propria passione per la subacquea.

Grazie a una piattaforma digitale, accessibile da qualsiasi dispositivo, My PADI Club permetterà ai subacquei di ogni livello di:

  • Registrare un numero illimitato di immersioni e di utilizzare le eCard come prova dei loro brevetti.
  • Ottenere consigli tramite una funzionalità del tipo “Chiedi a un esperto”.
  • Connettersi ed entrare a far parte della più grande comunità subacquea al mondo e trovare nuovi compagni d’immersione.
  • Pianificare le loro prossime avventure subacquee e di lasciare commenti e giudizi.
  • Usufruire di sconti su prodotti PADI eLearning® e attrezzatura subacquea.

Iscrivetevi a My PADI Club. Per ottenere maggiori informazioni, mettetevi in contatto con il vostro PADI Regional Manager o Training Consultant e non perdete l’edizione di gennaio di Surface Interval, dove saranno date maggiori informazioni sui benefici esclusivi per gli affiliati PADI.

The post Il nuovo My PADI Club™ – In arrivo nel 2017! appeared first on PADIProsEurope.

I rischi legati ai viaggi: la Trombosi Venosa Profonda

A volte, per raggiungere delle destinazioni subacquee uniche e affascinanti, è necessario imbarcarsi in lunghi viaggi, sia che i subacquei cerchino acque limpide o clima tropicale. E’ importante che, prima di partire, voi e i vostri compagni di viaggio siano a conoscenza di un problema legato ai viaggi: la Trombosi Venosa Profonda.

airplane_11002000935

Cos’è la TVP?

La TVP non è direttamente collegata con la subacquea, ma il rischio di una sua insorgenza aumenta in maniera significativa durante lunghi periodi di immobilità, come quelli durante i viaggi verso destinazioni subacquee remote. La TVP è una patologia che porta alla formazione di un coagulo sanguigno in una o più vene profonde, spesso nelle gambe. I sintomi comprendono gonfiore e dolore nella gamba, nella caviglia o nel piede, spesso associato a una sensazione di calore o alla presenza di chiazze nella zona affetta. Il gonfiore e la presenza di chiazze in una gamba può estendersi alla caviglia o al piede. I coaguli che si formano con la TVP possono liberarsi e circolare con il sangue causando delle patologie gravi, quali ictus e embolia polmonare, che possono mettere in serio pericolo la vita della vittima.

Quali sono le cause di una TVP?

La maggior parte delle TVP accade in individui che presentano fattori di rischio preesistenti e che rimangono in uno stato di immobilità per lunghi periodi, come durante viaggi aerei, in treno o in auto, oppure quando sono costretti a letto. Questo avviene perché l’immobilità rallenta il flusso sanguigno nelle vene, aumentando il rischio di formazione di coaguli. Inoltre, la pressione esercitata sui polpacci dai seggiolini mal progettati degli aerei, per esempio, può causare dei danni alle pareti delle vene nelle gambe e aumentare, così, la possibilità della formazione di coaguli.

La TVP non è una patologia che si presenta abitualmente: per chi viaggia in aereo per otto ore o più, l’incidenza è dello 0.3 – 0.5%. Tuttavia, il rischio di TVP aumenta con la presenza di fattori quali l’età, l’obesità e l’uso di estrogeni. Anche le persone con un’altezza molto al di sopra o al di sotto della media, con mobilità limitata o che hanno subito un intervento chirurgico recente, presentano un rischio maggiore di TVP.

Cosa si può fare per mitigare il rischio di TVP?

Se qualcuno nel vostro gruppo, o voi stessi, rientrate nelle categorie a rischio TVP, potete adottare delle misure preventive: indossare calze a compressione, passeggiare regolarmente durante il volo e fare degli esercizi per i piedi e le caviglie. Le persone che rientrano nelle categorie a rischio TVP dovrebbero bere molta acqua prima di un viaggio in aereo e valutare i possibili benefici di farmaci anti infiammatori con il loro medico.

Se sospettate di avere i sintomi di una TVP, rivolgetevi immediatamente a un medico.

Per maggiori informazioni sulla salute e la subacquea, visitate DAN.org/Health

h_dan_logoydsa

The post I rischi legati ai viaggi: la Trombosi Venosa Profonda appeared first on PADIProsEurope.

Il Listino dei Prezzi PADI Per Il 2017 è Ora Disponibile

padi_price_list_2017small

Il listino dei prezzi PADI per il 2017 è ora disponibile sul sito PADI Pros. Il listino rivisto entrerà in vigore dal 1 gennaio 2017. Vi chiediamo cortesemente di controllarlo e, se ci dovessero essere delle domande, di mettervi in contatto con il vostro Regional Training Consultant.

Cogliamo questa occasione per congratularci con i nostri affiliati nella regione PADI EMEA per il loro continuo impegno e successo nel settore della subacquea.

Nonostante il mercato egiziano sia stato colpito da gravi fattori esterni, il numero totale di brevetti emessi nel 2016, nella regione EMEA, è stato maggiore dell’anno precedente: questo conferma la forza, il la volontà e la profittabilità del settore subacqueo.

Nel 2016, inoltre, PADI ha generato più di 2 miliardi di “impressions” sul marchio PADI: abbiamo progettato tutto questo per generare un maggiore traffico verso la vostra attività come professionisti PADI. Il Team PADI continuerà a lavorare con impegno nel futuro per assicurarsi che, quando un consumatore deciderà di immergersi, ricercherà prima di tutto i professionisti PADI.

Grazie a tutti voi per il vostro supporto nel 2016. Non vediamo l’ora di finire quest’anno in maniera positiva e produttiva e di continuare a lavorare con tutti voi nel 2017.

Guardate il Listino prezzi PADI 2017 sulla Home Page del vostro sito PADI Pros.

The post Il Listino dei Prezzi PADI Per Il 2017 è Ora Disponibile appeared first on PADIProsEurope.

Festeggiamo 25 milioni di brevetti

Ci stiamo avvicinando! L’attesa è forte in tutto il mondo, dopo che il PADI Certification Department ha annunciato che il traguardo storico dovrebbe essere raggiunto durante questo mese di dicembre. 25mil

L’attesa, poi, si è fatta ancora maggiore da quando è stato annunciato che il fortunato subacqueo, che riceverà il 25 milionesimo brevetto, vincerà una vacanza da sogno sulla Grande Barriera Corallina Australiana assieme a un buddy e al professionista PADI che ha emesso il brevetto.

Proprio così. Il viaggio comprenderà: un biglietto di andata e ritorno, in classe economica, per Cairns, Australia con alloggio per quattro notti; tre giorni e tre notti su una barca da crociera per le immersioni sulla Grande Barriera Corallina e gita di un giorno alla Daintree Forest, un luogo dichiarato patrimonio mondiale. La Grande Barriera Corallina è la più grande struttura formata da organismi viventi nel mondo ed è formata da circa 2900 reef individuali, 600 isole continentali e 300 isole coralline. I subacquei la adorano per la sua bellezza e ricchezza in termini di biodiversità, dato che ospita un’incredibile varietà di vita marina tra cui tartarughe, razze di mare e perfino balenottere rostrate.

greatbarrierreef

E’ un pacchetto vacanze fantastico per qualsiasi subacqueo e un modo fantastico per celebrare il fatto che PADI ha emesso 25 milioni di brevetti in 50 anni di attività. Siete pronti per partire? Se emetterete il 25 milionesimo brevetto, potrete chiudere la valigia e andare.

The post Festeggiamo 25 milioni di brevetti appeared first on PADIProsEurope.

Il marketing è tutto

Di John Kinsella, (CD – 13969)

Mentre cercavo una citazione sintetica per iniziare questo articolo, mi sono imbattuto in un pezzo interessante (http://heidicohen.com/marketing-definition/) che elencava 72 modi per definire il termine “marketing”. Mi sono slatate all’occhio, in particolare, due definizioni. La prima è attribuita a Matt Blumberg, CEO di Return Path, un’azienda di marketing email di grande successo, e dice più o meno che quando è fatto bene, il marketing è la strategia di business: è la proposta di valore, il posizionamento del marchio e l’immagine data al mondo. Deve essere ampiamente misurabile e responsabile per la conduzione degli obiettivi di business. Quando non è fatto correttamente, Blumberg afferma che il marketing è una lista infinita di cose da fare, per quanto riguarda la pubblicità e le promozioni, che non si esaurirà mai. La seconda definizione ribadisce lo stesso principio. Regis McKenna, scrivendo per la rivista Harvard Business Review, disse semplicemente “Il marketing è tutto.”

MyPadi_SD_Sept_full2.eps

Se concordate con quanto detto fino ad ora, ha senso che mettiate la vostra attività di marketing al primo posto e che otteniate quanto più aiuto possibile, soprattutto quando l’aiuto in questione è gratuito. Uno dei benefici più importanti dell’affiliazione PADI è il supporto marketing, basta solo chiederlo … o scaricarlo. C’è una quantità di informazioni incredibile sul retro della rivista The Undersea Journal® e avete a disposizione delle ottime risorse sul sito PADI Pros. Qui di seguito trovate una serie di iniziative che dovreste tenere presente per la vostra strategia commerciale nel 2017.

wdd_logoLe donne e la subacquea

Il secondo appuntamento annuale del PADI Women’s Dive Day ha visto raddoppiare l’interesse rispetto al 2015. Il numero di eventi organizzati dagli affiliati PADI, a livello mondiale, è aumentato da 330 a più di 700 e sarà un fattore critico anche nel 2017. L’obiettivo è quello di aumentare il numero di donne nella subacquea e di far avvicinare quante più famiglie possibile allo sport. Le ricerche dimostrano che tra l’80 e il 90 per cento delle decisioni sulle vacanze sono prese dalle donne. Da qui ne consegue che aumentando il numero di donne nella subacquea, si avvicineranno anche più famiglie. “Quest’anno, solo in PADI Americas, abbiamo ottenuto quasi 400 milioni di ‘impressions’ per il PADI Women’s Dive Day – dice Katie Thompson, Direttore Marketing – Se registrate un evento su PADI.com, la gente vi troverà.” Potrete vedere che cosa ci sarà a disposizione questo mese e ci saranno delle attività di supporto marketing disponibili nel primo trimestre del 2017. Segnatevi la data per il prossimo PADI Women’s Dive Day: 15 luglio 2017.

My PADI Club

Un’altra arma nel vostro arsenale marketing deve essere il My PADI Club. Questo nuovo prodotto ad affiliazione ha il potenziale per diventare la pietra angolare di tutte le vostre strategie di marketing digitale e dei social media. Date un’occhiata all’articolo in questa edizione di Surface Interval per avere i primi dettagli di un’altra grande iniziativa di marketing per i PADI Dive Centers, i Resort e i professionisti che lavorano presso i centri. Ricordate di implementarlo presto.

DEMA16_PadiClub_225

Il nuovo corso Advanced Open Water Diver

Sempre parlando di pietre angolari, il nuovo corso Advanced Open Water Diver lo diventerà per tutto il vostro programma di educazione continua. Tenete questo corso al centro della vostra strategia di marketing per il 2017. Date un’occhiata all’articolo contenuto nell’edizione del terzo trimestre di The Undersea Journal per i dettagli (e consigli di marketing) su come i legami tra il corso Advanced Open Water Diver e (quasi) tutti i corsi PADI vi aiuteranno a rendere i vostri corsi di educazione continua un continuo successo.

I professionisti PADI hanno a loro disposizione una quantità enorme di materiale marketing da sfruttare al meglio per la propria attività.

The post Il marketing è tutto appeared first on PADIProsEurope.

Definizione degli obiettivi per i professionisti PADI

Con l’arrivo del nuovo anno, le persone in tutto il mondo cominciano a fare i loro propositi e a stabilire degli obiettivi. Sfortunatamente, però, le ricerche dimostrano che si mantengono o si raggiungono solo l’otto per cento di questi obiettivi. I professionisti PADI che stabiliscono i loro obiettivi, che siano il gestire un centro sub o diventare istruttore, avranno successo solo se faranno parte di quell’otto per cento.

Eccovi alcuni suggerimenti per aiutarvi in questo senso:

check-1Cominciate oggi. Gestire un centro sub è un lavoro faticoso. C’è sempre qualcosa che richiede la vostra attenzione ed esiste sempre la tentazione di aspettare che ci sia un momento di tranquillità per sedersi a valutare gli obiettivi di business e personali. Benissimo! Ma provate a pensare a quando è stata l’ultima volta in cui avete avuto uno di questi momenti: probabilmente tanti anni fa. La soluzione sta nel cominciare subito e perseverare, a piccoli passi.

check-2Perseverate. Il novantadue per cento, che non è riuscito a raggiungere i propri obiettivi, probabilmente li ha stabiliti in gennaio e ne ha controllato l’avanzamento in luglio. Stabilire e raggiungere degli obiettivi richiede un’attenzione costante e aggiustamenti frequenti. Pensate a cosa potete fare ogni giorno, ogni settimana e ogni mese per raggiungere i vostri obiettivi. E’ un processo continuo e organico.

check-3Scrivete i vostri obiettivi e condivideteli. Non vogliamo farvi una lezione sugli obiettivi SMART o altre tecniche. Vogliamo solo darvi alcuni suggerimenti per essere sicuri che non siate gli unici a conoscerli. Alcuni scrivono i propri obiettivi su una lavagna nel loro ufficio, altri usano soluzioni digitali della stessa per creare dei promemoria ricorrenti. Un’alternativa molto efficace, per gli affiliati PADI, è di partecipare alla PADI Business Academy e di farsi aiutare dai propri Regional Manager. Questi hanno molta esperienza nello sviluppo e nel mantenimento di opportunità di crescita nel settore e la loro conoscenza è una risorsa cruciale per tutti i professionisti.

Il legame tra la definizione degli obiettivi e la crescita del business è ormai assodato. Uno studio recente sui professionisti PADI in Giappone, che avevano partecipato a un programma PADI chiamato “Obiettivi per la crescita”, ha trovato che chi aveva stabilito e si era attenuto ai propri obiettivi aveva visto un aumento dei brevetti di livello iniziale maggiore di quasi il sedici per cento rispetto a coloro che non l’aveva fatto.

Le statistiche riguardanti l’educazione continua sono ancora più impressionanti: chi aveva stabilito i propri obiettivi aveva visto un incremento del ventisei per cento nei corsi principali e del venti per cento nelle specialità rispetto a chi non aveva partecipato al programma.

Uno dei partecipanti al programma ha commentato: “Non avevamo mai veramente stabilito degli obiettivi come questi, nel passato. Abbiamo potuto toccare con mano i benefici che la definizione degli obiettivi porta e vogliamo continuare in questo senso.” Un altro partecipante ha detto: “Ho fatto un piano specifico di obiettivi per la crescita e li ho controllati ogni giorno. Questo mi ha permesso di avere successo con il mio business. Passo dopo passo, il mio piano di definizione di obiettivi per la crescita aiuterà il mio business ad avere sempre più successo.”

goal_target_si

Da un punto di vista individuale, inoltre, vi posso dire che rispettare gli obiettivi vi può cambiare la vita. Tempo fa ho avuto il piacere di lavorare con un subacqueo che era molto impegnata nel suo lavoro; recentemente si è trasferita nei Caraibi, dove lavorerà come Divemaster. Nel suo caso, la definizione attenta e convinta di determinati obiettivi l’ha aiutata a bilanciare una carriera di grafico pubblicitario con la sua educazione subacquea e ora può trarne i benefici.

Per far parte dell’otto per cento di chi ha successo, cominciate a stabilire i vostri obiettivi oggi stesso.

The post Definizione degli obiettivi per i professionisti PADI appeared first on PADIProsEurope.

Venite al BOOT 2017 con PADI!

02boot-blog-600x300

Anche quest’anno, PADI sarà presente al BOOT 2017 che si terrà a Messe Düsseldorf, dal 21 al 29 gennaio 2017. Venite a trovarci, assieme ai vostri subacquei, al nostro stand dove il Management PADI, i Regional Training Consultants, lo staff Customer Relations e Sales saranno a vostra completa disposizione per rispondere a tutte le vostre domande e per farvi conoscere gli ultimi prodotti e le loro caratteristiche. Mentre siete lì, non perdete l’occasione di usufruire delle nostre offerte speciali, esclusivamente create per la Fiera, e di acquistare gli articoli di merchandise PADI a un prezzo scontato.

Durante la Fiera, inoltre, potrete assistere ad alcuni seminari e workshop. Qui sotto potete trovare il programma.

Data Ora Seminario Località
21.01.17 11.00 – 14.30 EFR Instructor Trainer Course Conference Centre, stanza 7b
21.01.17 16.00 – 21.00 Instructor Development Update (English) Conference Centre, stanza 7b
21.01.17 16.00 – 21.00 Instructor Development Update (German) Conference Centre, stanza 8
22.01.17 18.00 – 19.00 PADI Stand Party Stand PADI
28.01.17 17.00 – 21.00 Member Forum e Social Conference Centre, stanza 6

Vi aspettiamo numerosi!

The post Venite al BOOT 2017 con PADI! appeared first on PADIProsEurope.

Quando si è legalmente autorizzati ad utilizzare il logo PADI?

di Sascha Engeler (RM PADI EMEA) – tradotto da Fabio Figurella (RM PADI EMEA)

padi-logoRiceviamo anno dopo anno indagini su come utilizzare legalmente il logo PADI come singoli Istruttori PADI. Come possono gli istruttori individuali utilizzare il logo PADI legalmente su siti web o su Diving quando non sono ufficialmente registrati come Centri PADI?

Ci sono alcune considerazioni generali da fare quando settate la vostra attività o aggiornate il vostro sito web.

Nel corso di questo articolo spero di far luce in questa materia.

overviewSe si decide come Diving o Club PADI di non rinnovare l’affiliazione alla PADI Retail & Resort Associazioni per l’anno successivo – come PADI vi preghiamo di rimuovere tutti i marchi PADI dal sito web, dal vostro negozio, carta intestata, biglietti da visita, volantini e tutte le altre pubblicità e promozioni.

Questo è ovviamente uno dei tanti grandi benefici del rinnovo annuale come Centri PADI. Ma cosa si può fare quando non rinnovate il Centro PADI o quando volete pubblicizzare la vostra attività come singoli Istruttori PADI?

Qui di seguito troverete cinque Istruzioni per l’uso generali:

  1. Un Istruttore PADI che ha un rapporto di lavoro con un centro immersioni/resort o altra attività che non è un membro dell’associazione centro/resort PADI:

L’istruttore non è autorizzato ad utilizzare i marchi PADI nel promuovere il business ma è autorizzato ad utilizzare il Logo “Istruttore PADI Disponibile”. Il Logo può essere visualizzato sul sito web aziendale e nel materiale pubblicitario (volantini, ecc), ma non è autorizzato per l’uso sulle vetrine esterne. L’azienda deve rimuovere il Logo da tutti i mezzi di pubblicità se un istruttore PADI non lavora più con il Centro.

padi_instruftr10_473x104

 

  1. Un istruttore PADI che possiede un centro immersioni/resort o altra attività che vuole identificare come un centro/resort membro dell’associazione PADI ma sceglie di non affiliarsi:

L’istruttore non è autorizzato ad utilizzare i marchi PADI nel promuovere il business ma è autorizzato ad utilizzare il Logo “Istruttore PADI Disponibile”. Il Logo può essere visualizzato sul sito web aziendale e nel materiale pubblicitario (volantini, ecc), ma non è autorizzato per l’uso sulle vetrine esterne.

  1. Una attività di Diving che è un membro dell’associazione centro/resort PADI:

L’attività è autorizzata ad usare tutti i marchi PADI nella promozione del business nella misura massima consentita dal contratto di licenza di membro secondo il livello di iscrizione per il quale è qualificato.

  1. Un’attività di immersione che è stato espulso o disdettato all’appartenenza all’associazione dei Centri PADI:

L’azienda non ha alcun diritto di usare qualsiasi marchio PADI, nomi commerciali, segnaletica, ecc., anche se un istruttore PADI è associato con l’attività. Gli Istruttori PADI non sono autorizzati ad utilizzare i marchi PADI, nomi commerciali, segnaletica, ecc. se tale uso è associato ad una attività espulsa o disdettata.

  1. Una attività che non è un Centro PADI e non dispone di un Istruttore PADI nei suoi contratti di lavoro:

L’azienda non ha alcun diritto di usare qualsiasi marchio PADI, nomi commerciali, segnaletica, ecc.
Dove è possibile scaricare tutti i loghi PADI legali?

Se si accede a sito PADI Pro – è necessario seguire il seguente link: PADI Image – Trademark & Video Gallery e accettare i termini e le condizioni.

image-and-videos

Se avete ancora dubbi o domande sulle linee guida di utilizzo per il logo PADI, contattare il Regional Manager PADI o il Dipartimento di Gestione della Qualità: qm.emea@padi.com

 

The post Quando si è legalmente autorizzati ad utilizzare il logo PADI? appeared first on PADIProsEurope.

L’edizione del quarto trimestre 2016 di The Undersea Journal è ora disponibile tramite la PADI Library App

UJFull

Ogni trimestre la rivista The Undersea Journal è ricca di storie e articoli che vi aiutano a rimanere aggiornati come professionisti PADI. Oltre all’edizione cartacea, ci sono le alternative digitali per la lettura di questa interessante rivista:

1. La PADI Library App (Apple App Store | Play):

  • Dal vostro dispositivo mobile, aprite la vostra libreria sulla PADI Library App, scaricate la rivista e leggetela.
  • Sul vostro computer, selezionate l’opzione “Certification Paks” dal menu a tendina “Log In” posizionato in cima alla pagina padi.com. Da lì sarete in grado di leggere la rivista nel portale Online Manuals.

2. Tramite la app Zinio sul tuo computer o dispositivo mobile.

3. Come documento PDF sul sito PADI Pros. Una volta effettuato l’accesso al sito PADI Pros, cliccate sul link “References” in alto sulla pagina. Potete scaricare la rivista intera o in sezioni.

Al momento, le edizioni del 2016 sono disponibili a tutti gli affiliati PADI che hanno rinnovato la loro affiliazione. Ogni trimestre, l’ultima edizione della rivista sarà aggiunta alla PADI Library.

Se avete effettuato la registrazione per la versione digitale, continuerete a ricevere un’email di notifica ogni qualvolta la rivista è disponibile su Zinio. Se, invece, avete optato per la versione cartacea, continuerete a riceverla al vostro indirizzo postale.

The post L’edizione del quarto trimestre 2016 di The Undersea Journal è ora disponibile tramite la PADI Library App appeared first on PADIProsEurope.