Beneath the Waves con Project AWARE

Our-ocean-2015In preparazione alla conferenza internazionale Our Ocean 2015 – che si svolgerà in Cile il 5 e 6 ottobre – il Segretario di Stato USA John Kerry ha posto la domanda “Che cosa farete per proteggere l’oceano?”

La risposta di Project AWARE? Entreremo in azione contro la spazzatura con la campagna Dive Against Debris. I subacquei di tutto il mondo si sollevano contro l’attacco portato dai rifiuti: con le nostre capacità, siamo indiscutibilmente i più adatti a mostrare ciò che vediamo “beneath the waves”, e cioè il negativo impatto che i rifiuti marini hanno sugli ecosistemi e sulla vita degli oceani.

Condividi le tue foto di spazzatura marina su Twitter o Instagram con l’hashtag #BeneathTheWaves: Project AWARE le aggiungerà al suo collage fotografico mondiale “Beneath the Waves” per mostrare ai “decision-maker” il tuo punto di osservazione subacqueo, e così richiedere soluzioni globali ed a lungo termine per il problema della spazzatura marina.

Abbiamo solo 30 giorni per mostrare la sporcizia che giace sotto la superficie del mare: condividi oggi stesso le foto dei rifiuti che hai scattato sott’acqua!

La conferenza Our Ocean 2015 vuole promuovere l’impegno – a livello volontaristico, governativo e istituzionale – a occuparsi della salute degli oceani: oltre 400 personalità politiche, dell’istruzione e della società civile – oltre che dell’industria, filantropi e leader di organizzazioni no profit – discuteranno di soluzioni a problemi quali la pesca illegale, l’inquinamento marino causato dalla plastica, l’acidificazione degli oceani ed i cambiamenti climatici.

Attraverso le immersioni Dive Against Debris, i subacquei Project AWARE asportano i rifiuti che trovano “beneath the waves” e ne riportano i dati: la spazzatura che rimuovi durante un’immersione Dive Against Debris rende l’oceano più sicuro per la vita acquatica e, ben più importante, ciò che riporti aiuta a spronare cambiamenti politici. Our Ocean 2015 offre ai subacquei l’opportunità di utilizzare azioni di massa per potenziare cambiamenti a tutti i livelli, e alla Project AWARE servi proprio tu – appassionato ed entusiasta – con tutta la comunità subacquea: collaborerai a lottare per la prevenzione e la riduzione della spazzatura nei nostri ecosistemi acquatici. Insieme, potremo dimostrare come i subacquei operino – tutto l’anno – per risolvere il problema costituito dai rifiuti “beneath the waves”.

This entry was posted in Project AWARE by Project AWARE. Bookmark the permalink.

About Project AWARE

Project AWARE è il movimento mondiale dei subacquei che proteggono il nostro pianeta oceano – un’immersione dopo l’altra. Concentrata su problematiche critiche quali gli “Squali in pericolo” ed i “Rifiuti marini”, Project AWARE si avvale di migliaia di subacquei in oltre 180 Nazioni, che lavorano insieme per un pianeta oceano più pulito, in salute e ricco di vita. La Project AWARE Foundation è un’organizzazione non-profit regolarmente registrata.