PADI ammessa alla International Scuba Diving Hall of Fame

PADI, leader del settore nell’educazione subacquea, grazie alla sua ammissione alla International Scuba Diving Hall of Fame (ISDHF), fondata nel 2000 dal Ministero del Turismo delle Cayman Island, si unisce agli innovatori più riconosciuti nel mondo della subacquea. La cerimonia di ammissione, per PADI e per gli altri membri ammessi, si è svolta il 29 settembre 2017 presso il Marriott Grand Cayman Beach Resort. PADI, che ha ottenuto il riconoscimento di “Pionere ISDHF”, ha stabilito le basi per i programmi di addestramento subacqueo standardizzato. In qualità di didattica più grande al mondo, PADI rende la subacquea accessibile in tutto il mondo grazie a materiali didattici disponibili in molteplici lingue e a corsi offerti da oltre 133.000 professionisti e 6.400 centri e resort subacquei PADI, in oltre 186 Paesi.

Oltre all’educazione subacquea, PADI pone grossa importanza sulla conservazione, sulla comunità, sull’avventura e sull’esplorazione subacquea. Grazie ai suoi Quattro Pilastri del Cambiamento, PADI è impegnata a costruire un movimento di ambasciatori per la salvaguardia della vita marina e per agire in difesa del pianeta oceano.

Dr. Drew Richardson, Presidente/CEO a capo del PADI Worldwide Executive Team, afferma: “La missione di PADI è di fare del bene, di essere i migliori al mondo e per il mondo. Responsabilizzando i subacquei in tutto il mondo e dando loro la possibilità di partecipare più efficacemente a livello locale, il cambiamento è inevitabile.”

PADI, assieme a Project AWARE®, suo partner storico nell’attività di conservazione, continua ad espandere la sua missione di proteggere la salute del nostro pianeta. Dice ancora Richardson: “Con ogni certificazione emessa, PADI crea un numero sempre maggiore di portavoce per l’oceano, per cercare di difendere e salvaguardare l’ambiente marino per le generazioni future. Da parte di tutta l’organizzazione PADI, siamo onorati di veder riconosciuto, da parte della International Scuba Diving Hall of Fame, il nostro lavoro e i nostri continui sforzi.”

 

Be Best. Be PADI. The Way the World Learns to Dive®.

The post PADI ammessa alla International Scuba Diving Hall of Fame appeared first on PADI Pros Europe.

L’edizione del terzo trimestre di The Undersea Journal è ora disponibile sulla PADI Library App

uj1q

Ogni trimestre la rivista The Undersea Journal è ricca di storie e articoli che vi aiutano a rimanere aggiornati come professionisti PADI. Oltre all’edizione cartacea, ci sono le alternative digitali per la lettura di questa interessante rivista:

1. La PADI Library App (Apple App Store | Play):

  • Dal vostro dispositivo mobile, aprite la vostra libreria sulla PADI Library App, scaricate la rivista e leggetela.
  • Sul vostro computer, selezionate l’opzione “Certification Paks” dal menu a tendina “Log In” posizionato in cima alla pagina padi.com. Da lì sarete in grado di leggere la rivista nel portale Online Manuals.

2. Tramite la app Zinio sul tuo computer o dispositivo mobile.

3. Come documento PDF sul sito PADI Pros. Una volta effettuato l’accesso al sito PADI Pros, cliccate sul link “References” in alto sulla pagina. Potete scaricare la rivista intera o in sezioni.

Se avete effettuato la registrazione per la versione digitale, continuerete a ricevere un’email di notifica ogni qualvolta la rivista è disponibile su Zinio. Se, invece, avete optato per la versione cartacea, continuerete a riceverla al vostro indirizzo postale.

The post L’edizione del terzo trimestre di The Undersea Journal è ora disponibile sulla PADI Library App appeared first on PADI Pros Europe.

Record nel numero di affiliazioni grazie all’eccellente servizio e supporto al business PADI

Nel 2016, mai così tanti centri e resort, rispetto agli anni precedenti, si sono uniti a PADI. Leggi perché così tanti di loro hanno scelto PADI…

29Mar17_bebestbepadi_02

Quando i centri sub pensano di unirsi alla famiglia PADI, scoprono una varietà di benefici, tra cui la possibilità di aumentare il profitto sui corsi, di sfruttare il miglior servizio di supporto al business nel mondo, di accedere a un servizio clienti senza eguali. Unisci tutto ciò alla forza del marchio PADI, rinforzato da 50 anni di eccellenza nell’educazione subacquea, e dalla dedizione e dal sostegno alla difesa del mondo acquatico, e capirai perché così tanti centri sub e resort scelgono PADI per una partnership di successo. Nel 2016, infatti, mai così tanti centri e resort, rispetto agli anni precedenti, si sono uniti a PADI, portando a oltre 6400 il numero di centri e resort affiliati nel mondo.

I PADI Dive Center e Resort usano il sistema di educazione subacqueo PADI per offrire programmi ed esperienze educative di qualità. Il risultato di tutto ciò è che, quando i clienti usano il Dive Shop Locator PADI, non vedono semplici segnaposti su di una mappa, ma centri autorizzati PADI.

Jim Copeland, della Copeland’s Inc., un PADI Dive Center situato a Corpus Christi, in Texas, USA, ha affiliato il suo centro alla PADI dopo essere stato con un’altra organizzazione didattica. “Mi sono piaciuti molto gli standard di addestramento PADI di ottima qualità. Non insegnavo così tanto da quando ho aperto il mio centro nel 1958! – ha così commentato Jim sul suo passaggio a PADI – Passare a PADI è stata una decisione difficile, ma non me ne pento. Tutto lo staff PADI è stato eccezionale, specialmente la nostra PADI Regional Training Consultant, Kristina Leadbeater: è favolosa.”

Il servizio che PADI dà ai suoi clienti è un beneficio che continua a ricevere tantissimi riconoscimenti. Ian Sutherland, di 3 Fathoms Scuba Ltd, un centro PADI a Winnipeg, in Manitoba, Canada, ripete gli elogi di Copeland per il team PADI. Dice Ian: “Nei due anni di affiliazione, non ho mai avuto nulla da ridire con il servizio clienti PADI”. Essendosi affiliato a PADI, dopo aver lasciato la precedente organizzazione didattica, Sutherland apprezza in particolare la prontezza dell’organizzazione nello rispondere ai suoi bisogni e nel comunicare con lui. “Debbie Parker, la mia Certification Coordinator, gestisce i clienti in maniera esemplare!”, ha inoltre affermato.

“PADI ha sempre considerato il servizio ai clienti di importanza fondamentale”, dice Drew Richardson, PADI Worldwide President and Chief Executive Officer. “In un periodo nel quale sembra che altri business riducano le risorse per il servizio ai propri clienti, i PADI Regional Headquarters si stanno espandendo per fornire un supporto al business di tipo prescrittivo, personalizzato, cioè, per rispondere ai bisogni dei clienti. Ad esempio, i PADI Regional Business Support Team comprendono un Territory Director, che si occupa degli specifici bisogni di un’area geografica, oltre ad un Regional Manager e a un Regional Training Consultant. Insieme, questo team fornisce strumenti efficaci e personalizzati per l’acquisizione e la ritenzione dei subacquei in ogni mercato, in modo da offrire ai PADI Dive Center e Resort un supporto al business di tipo prescrittivo.” Ogni PADI Regional Business Support Team comprende anche un membro dello staff Marketing Consultant and Customer Relations. Insieme, i team si adoperano per fornire ai membri PADI soluzioni di business e supporto di livello eccellente.

Per i proprietari dei centri, la profittabilità è sempre un elemento importante, ed è questo il motivo per cui PADI dedica così tante risorse allo sviluppo di programmi educativi di business. Molti di questi sono gratuiti per i membri PADI, tra cui un’ampia offerta di webinar sul Business della Subacquea, sia registrati che dal vivo e disponibili sul sito PADI Pros. Per una formazione più approfondita sul business, i membri PADI scelgono le PADI Business Academy. “Ho partecipato a quattro Business Academy – dice Matt Bolton, General Manager di Crystal Dive Resort a Koh Tao, Tailandia. “Il team PADI fa un lavoro veramente fantastico – organizzato, informativo e divertente – e riserva parecchi momenti dedicati alle consultazioni private.”

Qual è, in definitiva, il risultato finale di avere standard di addestramento senza precedenti, eccellente servizio ai clienti e supporto approfondito al business? Secondo Copeland, maggiore profitto. “Con padi – dice Jim – guadagniamo di più!”

Sii il migliore. Sii PADI – The Way the World Learns to Dive®

The post Record nel numero di affiliazioni grazie all’eccellente servizio e supporto al business PADI appeared first on PADIProsEurope.

PADI Porta il Mondo ai Propri Membri

Il Team PADI è sempre impegnato a diffondere la subacquea e a incoraggiare più consumatori a scoprire lo stile di vita della subacquea attraverso i PADI Dive Centers e Resorts. PR dedicati e specialisti del marketing sono in contatto costante con i media, promuovendo opportunità di cambiare vita e offrendo avventure subacquee, e mostrando quanto sia facile poter iniziare. Il risultato? PADI ha raggiunto più di due bilioni di consumatori attraverso i media e le pubblicità fatte nel 2016; questa esposizione mediatica ha un valore medio che – qualora si pagasse per questo –supererebbe i 7 milioni di dollari.

22Mar17 PADI Media Reach Graphic

“PADI è in costante contatto con subacquei e non-subacquei, dipingendo la subacquea nella migliore maniera possibile, in modo da incoraggiare più persone a dedicarsi a questo sport,” dice Kristin Valette, PADI Worldwide Chief Marketing e Business Development Officer.

Il team PADI dedito al marketing attraverso i media è di nuovo al lavoro per il 2017 : promuovendo le attività subacquee in giro per il mondo, facendo crescere l’industria subacquea, condividendo le esperienze di trasformazione che la subacquea offre e creando nuovi portavoce nella conservazione dell’ambiente, dediti a proteggere i nostri oceani. Oggi, media illustri, vedono la PADI come l’organizzazione leader della subacquea, dedicando servizi speciali su giornali come: The New York Times, TravelChannel.com, USAToday.com, cntraveler.com, HuffingtonPost.com, e MensFitness.com. Di recente, PADI ha assicurato la sua presenza su Forbes.com (29.704.584 di visitatori al mese) promuovendo le 10 destinazioni subacquee da visitare nel 2017.

Oltre al continuo lavoro con i media, il team PADI si tiene in contatto con i subacquei attraverso un il sistema network PADI online, incoraggiando la comunità subacquea globale all’avventura e all’amore per gli oceani. I social media PADI aumentano la loro popolarità, al momento con più di 1.6 milioni di fan su Facebook, 86.400 follower su Instagram, 22.500 abbonati su YouTube e 470.000 ScubaEarthlings. “Il chiacchierio dei social media è importante perché il passaparola è una delle tecniche di marketing più efficaci nell’influenzare il comportamento delle persone,” dice Valette. “I Subacquei PADI ambiscono a diventare ambasciatori PADI, e attraverso le loro esperienze incoraggiano gli altri a immergersi e a esplorare. Le loro storie rappresentano il cuore della subacquea e vogliamo aiutare a diffondere i loro messaggi al mondo.

Mentre il team PADI è concentrato ad avere il meglio dal 2017, l’obiettivo non è solo quello di attrarre nuovi subacquei allo sport, ma anche ispirare i subacquei di tutti i livelli a diventare portavoce dell’oceano, dei suoi abitanti, della comunità subacquea mondiale e, principalmente, portavoce del futuro del pianeta. È con questa visione di base e con l’impegno di essere non solo i migliori nel mondo, ma anche i migliori per il mondo che PADI resta l’organizzazione leader nell’addestramento subacqueo.

Essere i Migliori. Essere PADI – The Way the World Learns to Dive®

The post PADI Porta il Mondo ai Propri Membri appeared first on PADIProsEurope.

Un Fine Nobile: I Quattri Pilastri del Cambiamento di PADI

Negli ultimi 50 anni PADI® è diventata una rete globale di centri subacquei, resort e membri professionisti che fanno molto di più che insegnare subacquea, vendere attrezzature subacquee e organizzare viaggi subacquei. I Membri PADI trasformano le vite tutti i giorni. Insieme, abbiamo certificato milioni di subacquei, ambasciatori e protettori del nostro pianeta acqua.

E il nostro pianeta acqua ha bisogno di ogni subacqueo, ambasciatore e protettore possibile. Otto milioni di tonnellate di plastica vengono buttate nei nostri oceani ogni anno. C’è così tanta plastica che utilizziamo termini come “zuppa di plastica” per descrivere gli enormi accumuli. Le temperature elevate e l’acidificazione dell’oceano hanno effettivamente distrutto il 20 percento delle barriere coralline nel mondo. La pesca eccessiva è fuori controllo. Alcune specie di squali sono al limite dell’estinzione, i loro numeri si sono ridotti dell’80 percento – la perdita all’apice della catena alimentare di questi predatori getterebbe l’intero ecosistema nello scompiglio.

Nel suo insieme, la PADI si prende l’impegno di agire come un esercito del bene nel mondo. Connettendo i subacquei con la famiglia PADI e dandogli il potere di agire su questioni importanti per la nostra industria, possiamo diventare un potente catalizzatore per il cambiamento. Se possiamo coinvolgere i subacquei in giro per il mondo lo possiamo fare in maniera ancora più efficace localmente e il cambiamento globale sarà inevitabile.

Questo è il motivo per cui i Quattro Pilastri per il Cambiamento di PADI sono stati lanciati nel 2016. Queste quattro iniziative mettono in luce il nostro fine:

IL BENESSERE DELL’OCEANO: Supporta gli sforzi globali per un oceano sano. Aiuta Project AWARE a rimuovere i detriti marini e crea delle collaborazioni con le Aree Marine Protette in giro per il mondo.

 

TUTELA DEGLI ANIMALI MARINI: Proteggi la biodiversità delle specie marine. Aiuta Project AWARE® e altre organizzazioni che lavorano per promulgare leggi, educare le persone e combattere il taglio delle pinne degli squali e la pesca eccessiva.

 

GENTE E COMUNITÀ: Fai il possibile per aiutare a costruire delle infrastrutture subacquee e supportare l’addestramento delle persone del posto perché siano promotori della tutela. Educa e supporta le comunità locali per diffondere l’atteggiamento mentale verso la protezione, necessaria per il benessere dell’oceano e per la tutela delle creature marine.

 

SALUTE E BENESSERE: Come aiutiamo il mondo a sanarsi esternamente, dobbiamo farlo anche internamente. Con la subacquea, molte persone hanno trovato speranza per il loro futuro. Storie di vittorie verso le avversità, le malattie e le difficoltà grazie al potere curativo della subacquea. Condividi le storie incredibili sulla trasformazione personale così che ne possano beneficiare gli altri.

Questi messaggi forti fanno da cassa di risonanza per le persone provenienti da tutto il mondo. La gente vuole essere coinvolta con enti che facciano la differenza, ma devono prima sapere di chi si tratta, perciò è importante spargere la voce. Dai un’occhiata al tuo attuale programma di comunicazioni, aggiungi a questo un qualcosa che possa essere adeguato a particolari necessità e situazioni locali. Probabilmente lo starai già facendo, ma fai in modo che diventi una priorità far sapere alle persone il tuo impegno e condividerlo è un mezzo potentissimo per fondare le basi nei subacquei, ambasciatori e protettori dai quali il nostro pianeta acqua dipende.

Non c’è giorno migliore del 22 aprile 2017, La Giornata della Terra, per mettere in luce il tuo impegno con i Quattro Pilastri per il Cambiamento. Dal 1970, La Giornata della Terra, si è concentrata sulle questioni ambientali ed hanno dato voce a un’emergente coscienza globale. Ora, 47 anni dopo, La Giornata della Terra, continua a essere d’ispirazione, lancia idee, innesca passioni e spinge le persone  all’azione. È un’opportunità perfetta per far sapere alla tua comunità locale del tuo impegno per l’ambiente, e questa è giusto quel tipo di notizia che in genere risveglia i media locali.

The post Un Fine Nobile: I Quattri Pilastri del Cambiamento di PADI appeared first on PADIProsEurope.

Ora Disponibile Un Download Più Veloce del Digital Certification Pak

L’Open Water Diver Digital Certification Pak – Offline (Inglese), prodotto #60460-1, è stato migliorato per agevolare gli utenti con una connessione internet limitata. Questo pacchetto di studi indipendente ha due opzioni di download: 1) Il PADI Open Water Diver Touch™, un file unico e grande con i video integrati, e 2) un PADI Open Water Diver Manual digitale, che ha integrato i quiz e gli esami, in aggiunta alle Knowledge Reviews che possono essere comprate e caricate ogni volta che l’utente si connette a internet. Gli studenti subacquei continuano ad avere accesso alle versioni digitali della tabella Recreational Dive Planner (RDP) e l’eRDPML™. Il PADI Open Water Diver Video è disponibile ora anche separatamente dalla versione ad alta risoluzione della versione Touch, e può essere scaricato in sei allegati separati a bassa risoluzione (inclusa l’introduzione e le cinque sezioni).

Gli studenti subacquei hanno l’opzione di scaricare sia la versione del Digital Certification Pak – Offline, dei materiali di addestramento sulla base della loro connessione e in base alla capacità di memoria del dispositivo. Perché la dimensione dei video e del manuale, se scaricati separatamente, è più piccola e gli utenti possono scaricare velocemente anche con una connessione internet lenta. In più, gli utenti possono scaricare gli allegati singolarmente o tutti in una volta, offrendo ancora più flessibilità nell’accedere ai materiali di addestramento.

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

Q: Quali sono le differenze principali tra le due versioni del prodotto?
A:
L’Open Water Diver Touch, ha il video ad alta-risoluzione incluso, e dev’essere scaricato come allegato unico. Questo è fattibile con una connessione internet veloce. Il più piccolo, con l’opzione degli allegati separati, è comprensivo dell’allegato dell’Open Water Diver Manual e dei sei allegati compressi degli Open Water Diver Video. Gli studenti subacquei possono scaricare un video alla volta o tutti e sei insieme (in base alla velocità di connessione/al tempo a disposizione).

Q: Come fa uno studente subacqueo ad acquistare questo prodotto?
A:
Dopo essersi registrati all’Open Water Diver Digital Certification Pak – Offline ed aver effettuato il login sulla PADI Library App, gli studenti subacquei nuovi o quelli già esistenti hanno accesso ad entrambe le versioni. Questi i 12 allegati:

  • Inizia Qui – istruzioni su come iniziare
  • PADI Open Water Diver Touch (allegato ad alta-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Manual
  • PADI Open Water Diver Video – Introduzione (allegato a bassa-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Video – Sezione 1 (allegato a bassa-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Video – Sezione 2 (allegato a bassa-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Video – Sezione 3 (allegato a bassa-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Video – Sezione 4 (allegato a bassa-risoluzione)
  • PADI Open Water Diver Video – Sezione 5 (allegato a bassa-risoluzione)
  • eRDPML (versione digitale)
  • RDP Table metric (versione digitale)
  • RDP Table imperial (versione digitale)

Q: Ci sono le istruzioni su come accedere al manuale e ai video a bassa risoluzione?
A:
Si. La seconda email di conferma inviata agli studenti subacquei, include le istruzioni su come accedere al prodotto e le informazioni riguardanti le due opzioni. L’allegato intitolato Inizia Qui fornisce semplici istruzioni, passo dopo passo, su come iniziare. Inoltre, all’inizio del manuale digitale ci sono informazioni riguardanti l’opzione di streaming o di download dei video allegati.

Q: Può uno studente cominciare con una versione di un prodotto (bassa o alta risoluzione) e cambiare la versione senza perdere il lavoro fatto?
A:
Si, ma una volta selezionata una versione, si raccomanda lo studente di restare con la scelta iniziale per tutto l’addestramento. Comunque, se uno studente fa il cambio, il punteggio delle Knowledge Review, dei Quiz e degli Esami resteranno sull’eRecord finché lo studente completa e invia i risultati.

Q: Quando sarà disponibile l’opzione bassa-risoluzione in altre lingue?
A:
Aspettati il lancio dei materiali, tradotti in diverse lingue, nel terzo trimestre 2017.

The post Ora Disponibile Un Download Più Veloce del Digital Certification Pak appeared first on PADIProsEurope.

Immergersi con l’aritmia cardiaca

L’attività elettrica del vostro cuore è uno degli elementi più sofisticati in natura. In tale attività, a volte, possono aversi delle irregolarità. Le aritmie cardiache sono condizioni per le quali il cuore batte in modo irregolare e possono creare seri problemi di salute. Assieme a certi medicinali prescritti per curarne seri casi, alcuni tipi di aritmia cardiaca costituiscono una controindicazione assoluta per le immersioni. Con nulla osta e approvazione da parte di un medico qualificato, tuttavia, alcuni pazienti, che presentano specifici tipi di aritmia cardiaca, si possono immergere. Come professionista subacqueo, è importante che tu sia a conoscenza dei vari tipi di aritmia cardiaca esistenti e del loro effetto sui subacquei. Ecco un’introduzione ai tipi comuni di aritmia cardiaca:

EKG Image

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale (o AFib) è la forma più comune di aritmia. Presentandosi come un battito cardiaco veloce ed irregolare, la fibrillazione atriale risulta da un disturbo dei segnali elettrici che fanno contrarre il cuore con ritmo controllato e può, inoltre, far sì che il sangue si accumuli negli atri, agevolando la formazione di coaguli sanguigni, e aumentando il rischio di un infarto. Ipertensione e malattie alle coronarie ne rappresentano le cause comuni. Sebbene, nonostante la sua presenza, molti potrebbero non accorgersi mai dei sintomi dell’AFib, chi ne soffre dovrebbe sottoporsi a esami medici. Chi, poi, è soggetto a ricorrenti attacchi di fibrillazione atriale, così come chi assume medicinali per la sua cura, dovrebbe evitare di immergersi oltre.

Extrasistole

Extrasistole è una condizione per la quale i battiti cardiaci avvengono al di fuori del regolare ritmo cardiaco. Le extrasistoli solitamente avvengono nel ventricolo e vengono anche definite come contrazioni ventricolari premature o PVC. Alcuni studi hanno riscontrato che, monitorando un campione di studio per almeno 24 ore, quasi il 75 per cento di individui sani mostrano di soffrirne occasionalmente. Un’extrasistole di questo tipo non viene generalmente percepita, ma viene seguita da una pausa mentre il sistema elettrico cardiaco si resetta. Il susseguente battito è, di solito, più energico e può essere percepito come palpitazione. I subacquei che sperimentano PVC dovrebbero rivolgersi al loro medico. La maggior parte dei subacquei che presenta PVC benigne potrebbe, dopo approfondito esame cardiologico, essere in grado di riprendere a immergersi.

Sincope

La sincope è un’improvvisa perdita di conoscenza seguita da una ripresa relativamente veloce e può essere causata da molteplici cause di varia natura, da benigne a mortali. Poiché, quando si è in acqua o nelle sue vicinanze, esiste la possibilità di perdere conoscenza, la sincope presenta specifiche problematiche per subacquei e personale che opera nel settore.

La condizione può avvenire quando si è in acqua o se ne sta uscendo, per fattori quali fatica, disidratazione e il normale ritorno di volume sanguigno alle estremità. Posizionare in acqua e in posizione supina pazienti affetti da sincope potrebbe riportarli velocemente ad uno stato di coscienza. Si raccomanda ai subacquei che affrontano controlli medici ed esami per la sincope di astenersi dall’immergersi. Il loro medico curante potrà, a sua discrezione e dopo aver identificato e affrontato le cause sottostanti ai sintomi, autorizzare il ritorno alle immersioni.

Per maggiori informazioni sulla salute cardiaca e la subacquea, visitate DAN.org/Health

H_DAN_LogoYDSA

The post Immergersi con l’aritmia cardiaca appeared first on PADIProsEurope.

L’edizione del primo trimestre di The Undersea Journal è ora disponibile sulla PADI Library App

uj1q

Ogni trimestre la rivista The Undersea Journal è ricca di storie e articoli che vi aiutano a rimanere aggiornati come professionisti PADI. Oltre all’edizione cartacea, ci sono le alternative digitali per la lettura di questa interessante rivista:

1. La PADI Library App (Apple App Store | Play):

  • Dal vostro dispositivo mobile, aprite la vostra libreria sulla PADI Library App, scaricate la rivista e leggetela.
  • Sul vostro computer, selezionate l’opzione “Certification Paks” dal menu a tendina “Log In” posizionato in cima alla pagina padi.com. Da lì sarete in grado di leggere la rivista nel portale Online Manuals.

2. Tramite la app Zinio sul tuo computer o dispositivo mobile.

3. Come documento PDF sul sito PADI Pros. Una volta effettuato l’accesso al sito PADI Pros, cliccate sul link “References” in alto sulla pagina. Potete scaricare la rivista intera o in sezioni.

Al momento, le edizioni del 2016 sono disponibili a tutti gli affiliati PADI che hanno rinnovato la loro affiliazione. Ogni trimestre, l’ultima edizione della rivista sarà aggiunta alla PADI Library.

Se avete effettuato la registrazione per la versione digitale, continuerete a ricevere un’email di notifica ogni qualvolta la rivista è disponibile su Zinio. Se, invece, avete optato per la versione cartacea, continuerete a riceverla al vostro indirizzo postale.

Wenn du ein digitaler Abonnent bist, erhältst du weiterhin Benachrichtigungen per E-Mail, wenn dein Magazin auf Zinio verfügbar ist. Wenn du dich für die gedruckte Version entschieden hast, wird diese weiterhin an deine Postanschrift zugestellt.

The post L’edizione del primo trimestre di The Undersea Journal è ora disponibile sulla PADI Library App appeared first on PADIProsEurope.

L’edizione del quarto trimestre 2016 di The Undersea Journal è ora disponibile tramite la PADI Library App

UJFull

Ogni trimestre la rivista The Undersea Journal è ricca di storie e articoli che vi aiutano a rimanere aggiornati come professionisti PADI. Oltre all’edizione cartacea, ci sono le alternative digitali per la lettura di questa interessante rivista:

1. La PADI Library App (Apple App Store | Play):

  • Dal vostro dispositivo mobile, aprite la vostra libreria sulla PADI Library App, scaricate la rivista e leggetela.
  • Sul vostro computer, selezionate l’opzione “Certification Paks” dal menu a tendina “Log In” posizionato in cima alla pagina padi.com. Da lì sarete in grado di leggere la rivista nel portale Online Manuals.

2. Tramite la app Zinio sul tuo computer o dispositivo mobile.

3. Come documento PDF sul sito PADI Pros. Una volta effettuato l’accesso al sito PADI Pros, cliccate sul link “References” in alto sulla pagina. Potete scaricare la rivista intera o in sezioni.

Al momento, le edizioni del 2016 sono disponibili a tutti gli affiliati PADI che hanno rinnovato la loro affiliazione. Ogni trimestre, l’ultima edizione della rivista sarà aggiunta alla PADI Library.

Se avete effettuato la registrazione per la versione digitale, continuerete a ricevere un’email di notifica ogni qualvolta la rivista è disponibile su Zinio. Se, invece, avete optato per la versione cartacea, continuerete a riceverla al vostro indirizzo postale.

The post L’edizione del quarto trimestre 2016 di The Undersea Journal è ora disponibile tramite la PADI Library App appeared first on PADIProsEurope.

PADI celebra 25 milioni di brevetti!

PADI®, negli ultimi 50 anni, ha formato subacquei in tutto il mondo e ha emesso quasi 25 milioni di brevetti.

Per celebrare 50 fantastici anni come “PADI – The Way the World Learns to Dive®”, inviteremo il subacqueo che riceverà il 25 milionesimo brevetto a festeggiare questo evento, con noi, in un viaggio da sogno presso la Grande Barriera Corallina in Australia!

winddreamdive_new

Se sarai l’istruttore che emetterà questo specialissimo brevetto, potrai partire assieme a un compagno d’immersioni e il tuo studente per festeggiare questo evento epocale.

SCOPRI LA GRANDE BARRIERA CORALLINA IN AUSTRALIA

La Grande Barriera Corallina è la più grande struttura formata da organismi viventi nel mondo ed è formata da circa 2900 reef individuali, 600 isole continentali e 300 isole coralline. I subacquei la adorano per la sua bellezza e ricchezza in termini di biodiversità, dato che ospita un’incredibile varietà di vita marina tra cui tartarughe, razze di mare e perfino balenottere rostrate.

Il pacchetto premio comprende:

  • Tre giorni e tre notti su barca da crociera per le immersioni sulla Grande Barriera Corallina
  • Biglietto di andata e ritorno, in classe economica, per Cairns, Australia
  • Alloggio per quattro notti a Cairns, Australia
  • Gita di un giorno alla Daintree Forest, un luogo dichiarato patrimonio mondiale

The post PADI celebra 25 milioni di brevetti! appeared first on PADIProsEurope.