Il PADI Business Academy

PADI Business Academy Photo Limassol

Ho frequentato di recente il PADI Business Academy (PBA) a Cipro e vorrei semplicemente condividere con tutti voi questa esperienza positiva. In quanto proprietaria di un centro subacqueo abbastanza nuovo ho fatto un bel salto nella transizione tra istruttore e proprietario. Oggi il mercato è molto diverso da quello che avevo conosciuto durante il mio Business A-level in Inghilterra – così tante lune fa – il PBA mi ha davvero aperto gli occhi sui mezzi a disposizione per muovere lo Scuba Monkey sempre verso il successo.

Il PBA ha aperto i mie occhi su tre cose fondamentali:

#1: 1. Fare marketing non è una brutta cosa, devi solo conoscere il tuo pubblico ed essere in grado ad approcciarti in maniera personale. Nel conoscere il tuo pubblico hai la possibilità di dar loro un servizio migliore. Lo puoi rendere divertente – sia per te che per i tuoi futuri clienti. Il PBA ci ha introdotto a nuove nozioni come le parole chiave da utilizzare nel sito web, l’utilizzo degli strumenti online, che sono stati sotto i miei occhi sin dall’inizio, ma fino all’academy solo il mio web designer si avventurava in questo mondo per me.
Sicuro – il mio web designer mi aveva spiegato google analytics, ma Mark Spiers (VP PADI) ha tenuto una conferenza a riguardo e ha fatto dei workshop sull’argomento dandoci l’opportunità di far pratica e facendoci comprendere decisamente meglio l’argomento. Bello. Mi sento molto più sicura di me ora, più calma sul futuro e molto meno confusa.

#2: Il sito web PADI Pro. Ho utilizzato questo sito per quasi 10 anni ed ero convinta di conoscere tutti gli strumenti a mia disposizione. Ma non era così. Il PBA ci ha accompagnati di tasto in tasto, nei minimi dettagli, ed è stato uno shock scoprire tutte le sue funzionalità che erano state a mia disposizione in tutto questo tempo e il non averle utilizzate al massimo delle loro potenzialità. Cose semplici come inserire in maniera corretta il tuo indirizzo nel localizzatore di negozi e avere la possibilità di rendere visibile e ricercabile il tuo centro subacqueo attraverso sistemi di navigazione e su smartphone. A Cipro, in quanto ultima piccola capitale nel mondo, è noto che sia difficile navigare utilizzando i normali GPS…il PBA mi ha mostrato una maniera così semplice per risolvere il problema che non so come ho fatto a sopravvivere da quando ho aperto le porte del mio business nel 2012.

#3: Social Media. Ero la partecipante più giovane di questo PBA, e sono cresciuta in un ambiente, tecnologicamente parlando, ricco (mio padre è sempre stato orgoglioso nel far vedere di avere il primo computer sull’isola nei primi anni 80). Onestamente pensavo che avrei potuto imparare davvero poco da questa sezione del PBA…dopo tutto, avevo già un blog, ero in grado di fare link di qualsiasi genere sul sito web, su twitter e Facebook…cosa poteva esserci di più? A quante pare ancora molto. Marc ha passato in rassegna ciascun elemento di ogni piattaforma di cui ero già attiva…e mi ha insegnato piccole curiosità e aggiustamenti che potevano ulteriormente migliorare il mio successo sul piano di marketing. Cose come post programmati su Facebook e come mettere in evidenza un post importante. Tutte funzionalità che erano sotto i miei occhi ma che non sono stata in grado di utilizzare. Il PBA non solo mi ha insegnato l’importanza di queste funzionalità, ma anche come poterle utilizzare immediatamente. Ottimo. Posso dire di avere definitivamente abbassato la cresta e di essermi divertita moltissimo!

Mi sono iscritta su molti altri social media come Instagram e Flicker e Pinterest…Sono membro ormai da abbastanza tempo…e nonostante ciò il PBA mi ha fatto sentire come un granello di polvere nella terra desolata dell’internet informandomi sulla demografia degli utenti di questi siti. Sono rimasta allibita nel sentire che Facebook presto sarà fuori moda e che le generazioni Y2 e Z la considerano già una piattaforma per le vecchie generazioni. Non è spaventoso? L’academy mi ha insegnato che stare al passo con i nuovi trend è essenziale per la sopravvivenza del centro subacqueo. Questa informazione non mi ha comunque fatto perdere la speranza – di nuovo la Conoscenza è potere e il potere significa controllo. I workshop ci danno l’opportunità di utilizzare strumenti gratuiti come Animoto e Mail Chimp per servire meglio i nostri clienti e incoraggiarli a essere più interattivi su tutte le piattaforme sociali..

Fatti sotto… Lo slogan del Business Academy della PADI “Prendi in mano il Potere” è proprio vero…Mi sento positiva e piena di energia per la stagione 2015. Lo suggerirei a chiunque – indipendentemente dalla grandezza o dalla storia del loro centro.


DSC_0021This article was written and submitted by Alexandra Dimitriou, who attended the Limassol PADI Business Academy in 2014.

Ho frequentato di recente il PADI Business Academy (PBA) a Cipro e vorrei semplicemente condividere con tutti voi questa esperienza positiva. In quanto proprietaria di un centro subacqueo abbastanza nuovo ho fatto un bel salto nella transizione tra istruttore e proprietario. Oggi il mercato è molto diverso da quello che avevo conosciuto durante il mio Business A-level in Inghilterra – così tante lune fa – il PBA mi ha davvero aperto gli occhi sui mezzi a disposizione per muovere lo Scuba Monkey sempre verso il successo.

The post Il PADI Business Academy appeared first on PADIProsEurope.

Leave a Reply