Intervista a PIEMONTE CUORE ONLUS

Dall’ Eudi Show 2016, Fabio Figurella RM PADI EMEA intervista Marcello Segre Master Instructor e EFR Trainer che racconta il grande impegno nella divulgazione dei corsi EFR con il Progetto Vita di Piemonte Cuore Onlus:

La-pallavolo-dona-un-defibrillatore-FOTOGALLERY-56a72cf06f7fa6

Ciao Marcello cosa ti ha spinto a diventare EFR Trainer?

Buongiorno a tutti, mi chiamo Marcello Segre e vivo a Torino ma da molti anni trascorro periodi di vacanza e riabilitazione in Egitto.

Dopo alcuni episodi che hanno visto la messa in pericolo della mia vita e l’impegno nel volontariato come soccorritore presso la Croce Gialla e Verde di Torino, la Croce  Rossa Italiana anche con incarichi regionali e nazionali e missioni di soccorso, nonché l’esperienza come Vigile del Fuoco, ho pensato di mettere a frutto la mia esperienza per un progetto di crescita della cultura del soccorso verso la popolazione anche attraverso l’introduzione nelle scuole e nelle società sportive del defibrillatore semiautomatico esterno.

Ci sono voluti 4 anni dal mio esame da Trainer in Svizzera che ricordo per il fondamentale confronto con candidati di altri paesi europei per lanciare la fondazione dell’Associazione no profit Piemonte Cuore Onlus – Centro Efr. Il primo progetto PAD (Pubblic Acces defibrillation) a livello regionale in Italia. A dire la verità la nascita del progetto ebbe inizio con la scuola Subacquea Atlantide che avevo fondato alcuni anni prima. Un IDC center che fu premiato nel 2010 con un Awards per i suoi risultati.

La Onlus ha una mission precisa far conoscere i gesti salva vita, l’uso del defibrillatore già dalla scuola elementare e lo sviluppo di progetti di cardio protezione ispirandosi al Progetto Vita di Piacenza primo progetto Europeo.

Come hai fatto a raggiungere in due anni ad oltre 3000 certificazioni, un dato unico in Europa?

Il risultato è stato reso possibile dai progetti realizzati e finanziati totalmente per formazione e manutenzione in particolare dalla Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi (quotidiano nazionale con sede a Torino) e dallo sviluppo di una struttura che cresce ogni giorno formata da istruttori laici e professionisti sanitari e da tanti amici che ci aiutano.

Un vero sogno realizzato in poco tempo riuscire a cardio proteggere tanti luoghi e informare e formare migliaia di persone. L’impegno è quasi quotidiano, ad oggi oltre 250 defibrillatori installati, oltre 3000 first responder formati e 15000 persone incontrate e informate gratuitamente su come salvare una vita con il defibrillatore.

Fra le tante sfide vinte realizzate oltre la cardio protezione della prima metropolitana in Italia e l’aver portato in una piazza oltre 1800 studenti nella più grande sessione di addestramento all’uso del defibrillatore mai realizzata in Italia. Tantissimi i progetti realizzati che potrebbero essere di esempio e riprodotti da altri centri sul territorio.

Come è organizzata l’Associazione e quali sono le nuove sfide?

Ho formato in due anni oltre 45 istruttori ma lo staff si avvale anche di altre professionalità del soccorso, della medicina ma anche psicologi, educatori, insegnanti, assistenti sociali e ingegneri che formano il comitato scientifico dell’associazione e lo staff tecnico. Abbiamo dovuto creare una segreteria didattica, una struttura amministrativa che colloquia ogni giorno con le scuole, gli uffici degli enti pubblici, i privati e le aziende che si rivolgono a noi per la realizzazione di progetti.

Il futuro è anche con la nuova associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus che abbiamo creato in memoria di un giovane studente morto a soli 12 anni a scuole per un arresto cardiaco e che sarà anche un centro efr per fare prevenzione della salute attraverso screening cardiologici, ma che promuoverà la salute, i corretti stili di vita e quindi anche la formazione al primo soccorso realizzando corsi specifici attraverso lo studio dei bisogni così come insegnato sempre nei corsi per diventare istruttori.

Ma non voglio svelarvi ancora a tutto……

Lo spirito è quello che l’EFR divulga e al quale mi sono sempre ispirato: Creating Confidence to Care

Marcello Segre MI EFRT #950291 per info: presidente@piemontecuore.eu