PADI nei decenni: gli anni 70

social_50th_timeline_70s_1000x667

Gli anni 70 sono stati anni di crescita esplosiva, per PADI®. Durante tutto il decennio, PADI ha sviluppato corsi innovativi, ha acquisito credibilità nella subacquea, ha avuto un’enorme aumento nel numero di brevetti e molto altro. Gli anni 60 sono stati gli inizi, ma i 70 sono stati quelli in cui PADI ha trovato la propria identità.

1973: Master Scuba Diver
Nel 1973, PADI ha introdotto il livello Master Scuba Diver™, il primo brevetto senza addestramento della subacquea. Questo brevetto era assegnato ai Senior Advanced Divers che avevano completato sei specialità. All’epoca non c’erano molte specialità tra cui scegliere, ma esistevano già alcune specialità che sono molto richieste ancora oggi: Underwater Photography, Cave Diver, Ice Diver, Wreck Diver, Search and Recovery Diver, Deep Diver, Research Diver ed Equipment Specialist.

1978: Il corso PADI Scuba e il sistema di educazione moderno
Sebbene oggi sembri una cosa scontata, l’introduzione del programma a moduli, nel 1978, fu un evento rivoluzionario per la subacquea. Per la prima volta nella subacquea, si videro sistemi didattici che includevano manuali, audio, video e guide per l’istruttore. Il nuovo corso si concentrava principalmente sugli esercizi pratici, allontanandosi notevolmente dall’impostazione eccessivamente teorica, della subacquea del tempo, e dagli standard di natura militare. Con l’introduzione del nuovo corso PADI, si registrò subito un aumento nel numero di subacquei, accompagnato da una diminuzione negli incidenti subacquei mortali. Imparare a immergersi era diventato più divertente, più efficiente e più efficace che mai.

Landscape

1979: Apertura dell’ufficio PADI Japan
Il primo ufficio regionale fu aperto a Tokyo nel 1979. Fu uno sviluppo naturale del PADI Sensui Shido Kyokai (Comitato per l’Educazione Subacquea) che era stato creato per la traduzione e il miglioramento della comunicazione nelle diverse lingue. L’ufficio giapponese fu il primo di una serie di uffici che PADI aprì durante la sua espansione nel mercato internazionale.

1979: I brevetti PADI crescono in maniera esponenziale
Il numero di brevetti crebbe moltissimo durante gli anni 70, principalmente grazie al sistema di educazione subacquea PADI e poi grazie ai miglioramenti nella scelta e nella progettazione dell’attrezzatura. Alla fine del decennio, il numero di brevetti PADI era salito da 25.000 a più di 100.000 all’anno, nel 1979. Oggi, PADI emette, in media, più di 900.000 brevetti all’anno con un totale di 24 milioni di brevetti.

Gli anni 70 hanno visto PADI prendere uno slancio incredibile. Per continuare a seguire la storia di PADI nei decenni, non perdete i prossimi numeri. In particolare, nel prossimo numero: gli anni 80, un decennio di ricerca e conservazione.

50-banner-2

The post PADI nei decenni: gli anni 70 appeared first on PADIProsEurope.