PADI nei decenni: gli anni 80

social_50th_timeline_80s_1000x667

Questo è il terzo articolo della serie per il 50° Anniversario. Avete perso i primi due? Mettetevi al passo con gli anni 60 e 70.

Durante gli anni 80, PADI divenne leader nella ricerca subacquea. Grazie a questo, PADI fu in grado di creare testi, strumenti e corsi che continuano a essere di grande beneficio per l’industria subacquea odierna.

1981: Immersioni in piscina

Nel 1981, PADI divenne la prima didattica a far sì che i nuovi subacquei potessero provare l’attrezzatura subacquea durante la loro prima immersione in piscina. All’epoca, far cominciare i subacquei con l’attrezzatura, invece che con esercizi d’apnea, era considerata una stranezza. Oggi, invece, è lo standard educativo e la filosofia “Dive Today” continua a dimostrarsi efficace.

1984: Addestramento Rescue Diver

Nel 1984, il corso PADI Rescue Diver Kurs e il PADI Rescue Diver Manual portarono l’addestramento al soccorso subacqueo, come corso strutturato, nel sistema educativo PADI. Prima di allora, questo era considerato una specialità, oppure era inserito durante l’insegnamento dei livelli subacquei iniziali, limitandone l’importanza. Grazie all’introduzione del corso Rescue Diver nel sistema educativo PADI, l’insegnamento del soccorso subacqueo ottenne l’importanza che merita.

Inoltre, offrire il corso Rescue Diver dopo l’Advanced Open Water, è in linea con la filosofia PADI di introdurre nuove abilità gradualmente, quando il subacqueo sia pronto a impararle. In questo modo, ci si assicura che i subacquei abbiano già le basi per comprendere le nuove abilità e assimilarle con successo.

1988: La Encyclopedia of Recreational Diving

Nel 1988 PADI pubblicò la Encyclopedia of Recreational Diving, colmando un vuoto nelle fonti di conoscenza disponibili per i subacquei più curiosi. Questa fu la prima risorsa informativa completa, specificamente orientata alla subacquea ricreativa e comprende capitoli sulla fisica, fisiologia, ambiente, attrezzatura e attività speciali. Oggi, l’Encyclopedia è alla sua terza edizione.

RDP-Tables-1980s

1988: La RDP

Nel 1987, PADI finanziò lo sviluppo di un nuovo algoritmo specifico per la subacquea non decompressiva. Il risultato fu la RDP (Recreational Dive Planner), introdotta da PADI nel 1988 nella versione tabella e ruota. Questi furono i primi pianificatori creati specificamente per la subacquea non decompressiva. Oggi, sono disponibili e diffuse le versioni elettroniche della RDP.

1989: Project AWARE

Alla fine del decennio, PADI creò Project AWARE (Aquatic World Awareness, Responsibility and Education), per aumentare la consapevolezza ambientale tramite l’educazione subacquea. Negli ultimi vent’anni, Project AWARE è cresciuto moltissimo ed è diventato, oggi, la Project AWARE Foundation. PADI e Project AWARE Foundation riuniscono i subacquei in un movimento globale a protezione dei nostri oceani.

Gli anni 80 hanno rappresentato l’inizio del contributo costante, da parte di PADI, alla ricerca e allo sviluppo nella subacquea. Per continuare a seguire la storia di PADI nei decenni, non perdete i prossimi numeri. Nel prossimo numero affronteremo gli anni 90.

50-banner-2

The post PADI nei decenni: gli anni 80 appeared first on PADIProsEurope.