FLAVIO INSINNA AMBASSADIVER di Project Aware.

Fabio Figurella Regional Manager di PADI EMEA per il Sud Italia è orgoglioso di annunciare che il noto attore e presentatore italiano Flavio Insinna ha deciso di diventare AMBASSADIVER di Project Aware per testimoniare e diffondere la cultura della protezione degli oceani.

insinna-3

Conosciamo Flavio come personaggio pubblico, grande persona che dedica la sua popolarità a sostegno di grandi ideali come quelli portati avanti dalla comunità di Project Aware!

 

 

 

Alcune frasi che Flavio scrive nella sua adesione:

insinna-5Ho conseguito il mio primo brevetto PADI Open Water Diver nell’Agosto del 2015. Mi è stato regalato dai miei collaboratori della trasmissione televisiva “Affari Tuoi”. L’immersione subacquea mi ha permesso un approccio più diretto con il mare e l’elemento acqua grazie al quale rigenero le mie energie trovando benessere e relax.

 

 

 

 

 

insinna-6Compatibilmente con i miei impegni di lavoro è mia intenzione continuare a studiare ed apprendere per conoscere, sempre meglio, il mondo della subacquea e il mondo marino, perché si è spalancato, davanti a me, un universo meraviglioso fino a qualche tempo fa del tutto sconosciuto.

 

insinna-2Vorrei rendermi utile per promuovere la causa di Project Aware. Per me, subacqueo, è fondamentale far comprendere alle persone che il mare va’ tutelato, salvaguardato e conservato. Ognuno di noi nel suo piccolo può fare qualcosa a tal proposito. Non dimentichiamo mai che se muore il mare, muore il Pianeta.

 

logo-con-loghiIl mio contributo potrebbe essere importante nella promozione del progetto “Scuola D’Amare” rivolto a giovani e giovanissimi nelle scuole Italiane.

Grazie a Flavio a nome di Project Aware per far parte del nostro Team come AMBASSADIVER!

PROGETTO SCUOLA D’AMARE

 

PROGETTO SCUOLA D’AMARE – 2015/2016

Milano

milanoA Milano il progetto è stato portato avanti dal Centro PADI Poseidon Scuba Diving School S-24701 che ha definito un accordo con il Comune di Paderno Dugnano, per realizzare lezioni a tutte le scuole per un totale di circa 400 ragazzi.

L’Istruttore Pasquale Lettiga: “Insegnare la cultura del mare ai ragazzi nelle scuole è una delle più grandi gratificazioni professionali ricevute nella mia carriera”.

Genova

genova

Nella città di Genova il progetto è stato portato avanti dal Centro PADI CORDERIA NAZIONALE S-9211. In 6 scuole della città circa 300 ragazzi hanno ricevuto la lezione di SCUOLA D’AMARE e stanno realizzando le attività di DSD con gli istruttori del centro.

Barbara Panza – titolare di CORDERIA NAZIONALE: Come centro PADI Corderia Nazionale abbiamo aderito con piacere al progetto “Scuola d’Amare” ritenendo da sempre che l’amore per il mare e il rispetto per le forme di vita che lo popolano vadano diffusi tra i giovani e giovanissimi! Un piccolo impegno oggi ci consentirà di avere in futuro generazioni consapevoli dell’importanza di salvaguardare un immenso patrimonio: i nostri mari.

Come città di mare noi riteniamo che Genova debba essere sempre in prima linea e siamo contenti di poter dire che la nostra associazione abbia dato un buon contributo portando il progetto in diversi istituti del capoluogo ligure.

In questi pochi mesi dall’avvio del progetto circa 300 ragazzi hanno avuto occasione di prendervi parte, dalle scuole Montale, San Giorgio, Calasanzio e Vittorino. Tutti sono rimasti entusiasti del programma e molti sono in attesa di passare alla pratica, ansiosi di fare la loro prima esperienza sub in piscina!

Dal nostro punto di vista “Scuola d’amare” ha due notevoli punti di forza: richiede un impegno davvero breve ai professori, costretti in tempi ristretti dalla vastità dei programmi scolastici, e propone ai ragazzi non solo un bagaglio di conoscenze fondamentali di biologia e tutela ambientale, ma offre anche loro la chiave per godere appieno e dal vivo di un bene meraviglioso qual è il mare!

Da subacquei appassionati siamo veramente soddisfatti quando possiamo trasmettere l’emozione dei primi respiri sott’acqua!”

Catania

ctA Catania il progetto è stato portato avanti dal Centro PADI SUBSIDIVENTA S-24868. In diverse scuole del capoluogo siciliano sono stati coinvolti oltre 300 ragazzi che saranno nelle prossime settimane coinvolti nelle attività di DSD in collaborazione con la LEGA NAVALE della città di Catania.

L’istruttore Giosuè Vizzari: “Con l’auspicio di poter riuscire a sensibilizzare, i giovani studenti alla cultura del mare e al rispetto dell’ambiente sommerso”

 

Lecce

lecceA Lecce il progetto è stato portato avanti dal centro PADI QUINTO OCEANO S-25144.

Sono stati coinvolti oltre 100 ragazzi nella prima tranche del progetto e adesso si continuerà in altri 3 Istituti.

Ilaria Laterza Istruttore e Presidente di ASD Quinto Oceano: Dire che stiamo vivendo una bellissima esperienza è davvero il minimo! Grazie al progetto scuola d’amare si offre a bambini e ragazzi un contenitore fatto di condivisione, comprensione, rispetto e abilità… un po’ diverso, rispetto alle esperienze che si fanno quotidianamente… una ricetta perfetta: biologia marina, educazione ambientale, salute e attività fisica…che porta tra i banchi uno “sport dal volto più umano e un vero e proprio stile di vita”. Il nostro risultato finale? Eccoli… nuovi, Grandi Ambasciatori del mare!”

La Spezia

speziaA La Spezia storicamente il Centro PADI Diving Academy La Spezia S-22440 si occupa di fare lezione ad almeno 400 ragazzi degli istituti scolastici della città poi impegnati in altrettanti DSD.

Il Presidente del club Raffaele Ioime: Emozioni , Entusiasmo e Amore per il Mare tutto questo è Scuola D’Amare”

Raffaele ha ricevuto da PADI EMEA un Award per questo progetto nel 2014.

Palermo

pa1A Palermo il progetto è stato portato avanti dal centro PADI ALALONGA S-24587 ed ha coinvolto circa 220 ragazzi.

Il progetto è stato condiviso dalle ASL regionali che stanno lavorando con gli istruttori PADI per la diffusione del progetto nelle scuole palermitane.

 

Andrea Barcellona istruttore responsabile del progetto:

Il grado di interesse e di curiosità di questi ragazzi é stato davvero elevato. É sempre molto bello notare il loro stupore e il loro entusiasmo riguardo quelle “piccole” informazioni che forniamo loro.”

Roma

romaIl grosso del lavoro in termini di numeri nel progetto SCUOLA D’AMARE è stato fatto nella Capitale: Roma grazie all’entusiasmo e alla volontà di Alberto Livoli, coordinatore regionale del progetto.

Alberto ha lavorato in collaborazione con il Centro PADI TOP ONE DIVING S-22727.

Ecco i numeri:

  1. 1. Scuola ad indirizzo sportivo Pacinotti  lezione tenuta ad 200 ragazzi di cui 40 faranno il DSD;
  2. 2. Scuola liceo Michelangelo via Cavour lezione tenuta  ad 300 ragazzi;
  3. 3. Scuola media di via tiburtina antica lezione tenuta a 85 ragazzi di cui 40 faranno il DSD;
  4. Scuola media Leonori di via funi lezione da tenere a circa 700 ragazzi;
  5. Scuola media Borromeo di via Borromeo lezione da tenere a circa 500 ragazzi .

Alberto Livoli: “il momento più bello della mia attività da istruttore è vedere ragazzi che in me vedono un professionista da emulare”.

Davide Bastiani di TOP ONE DIVING “La professionalità al centro di tutto! Parlare alle giovani generazioni rappresenta il futuro per la subacquea Italiana.”

Sapri

sapriIl progetto a Sapri in provincia di Salerno è stato condotto dall’entusiasmo e la professionalità di Alessandro Diasio istruttore che collabora con il centro BUDDY DIVE S-21682.

Ecco i numeri:

325 bambini incontrati, oltre 15 insegnanti coinvolti e ben oltre 50 esperienze subacquee effettuate durante 3 pool party.

Ecco il racconto della sua esperienza:

“ho deciso di raccontare la mia esperienza.  Innanzi tutto devo ringraziare tutto il corpo docenti per aver reso il terreno più che fertile con i ragazzi; Ho subito percepito quanto in quei luoghi tenessero alle tematiche a tutela del ambiente: ogni foglio, ogni disegno ed ogni “lavoretto” in bacheca raccontava di un mondo pulito, sano e colmo di civiltà, ma la cosa più sorprendente sono stati proprio i ragazzi: ho iniziato la mia prima sessione di aula comunicando loro l’obbiettivo di volerli sensibilizzare sull’importanza del nostro Mar Mediterraneo ed e stato proprio in quel momento che Davide, un bambino di IV elementare alzando timidamente ed educatamente la mano per poter parlare mi diceva: ma maestro il mare io lo conosco, è la cosa più bella del mio mondo. In quel momento ho capito quanto fosse semplice e al tempo stesso complesso affrontare quegli argomenti. Stavo sottovalutando la cosa più importante: la genuina schiettezza dei bambini. Dal quel preciso istante qualsiasi parola commento o domanda erano piacevolissime lezioni di vita. La maturità unita alla semplicità di quei ragazzi erano totalmente disarmanti.

Le ore scorrevano veloci forse troppo veloci, avrei voluto parlare singolarmente con ognuno di loro ma purtroppo i tempi erano serratissimi dovevamo incontrare 25 classi in tre giorni ed ero intenzionato a non trascurare né tantomeno perdermi nulla, ho avuto la fortuna di incontrare ragazzi fantastici: Illuminanti, educati e sensibili fino alla lacrima quando si toccavano alcuni argomenti. 

Nei pomeriggi avevamo organizzato dei pool party durante i quali facevamo provare ai ragazzi l’esperienza della subacquea, anche in questo caso il grande entusiasmo che paradossalmente loro trasmettevano a noi faceva svanire qualsiasi sintomo di stanchezza e così “GO GO GO” fino alla ultima bolla dell’ultimo allievo senza risparmiarci su nulla, eravamo talmente carichi che potevamo andare avanti per tutta la notte. 

Alla fine anche diversi insegnanti e genitori hanno voluto fare la prova subacquea.  A fine giornata nella solitudine della mia stanza d’albergo non facevo altro che pensare e ripensare a quei ragazzi che avevo incontrato, e proprio allora ho capito la misura della ricchezza racchiusa in ogni bambino, un potenziale impressionante assolutamente da non sprecare.  In conclusione ritengo il progetto Scuola d’amare un progetto “WIN WIN” dove tutti vincono sotto tutti i punti di vista. 

Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa grandissima esperienza: MSP ITALIA, nazionale del progetto, il Prof. Gerardo Ferrara come Promoter del progetto a Sapri, la dott. Paola Migaldi dirigente scolastico, tutti gli insegnanti coinvolti, l’ISTITUTO COMPRENSIVO “SANTA CROCE” per aver messo a disposizione le aule tutte con lavagne Interattive, Antonino Chiacchio per la logistica e l’organizzazione delle attività extra scolastiche, la piscina di Torraca (SA) ed infine TUTTI I MERAVIGLIOSI 325 RAGAZZI.”

Palermo

pa2Ancora Palermo dove Davide Di Franco istruttore titolare del Centro PADI BLU TEK DIVING S-24205 di Marettimo ha realizzato ancora lezioni di SCUOLA D’AMARE.

Sono stati coinvolti circa 100 ragazzi delle scuole Palermitane.

Davide Di Franco: Se il Progetto Scuola D’Amare ci fosse stato a i miei tempi, oggi mi ritroverei ad essere un subacqueo con venti anni di esperienza”.

Rapallo

rapalloA Rapallo in Liguria il progetto è stato portato avanti da Luca Smecca del centro PADI DWS DIVING S-799353.

Ecco i numeri:

LICEO DA VIGO DI RAPALLO: 127 allievi;

LICEO NAUTICO CAMOGLI: 250 allievi.

Luca  Smecca: “Un grande entusiasmo e sopratutto tanta curiosità dei nostri allievi verso la subacquea e l’ambiente oceano.”

Civitavecchia

civitavecchiaA Civitavecchia il progetto è stato portato avanti dall’istruttore Stefano D’Agostino che ha tenuto lezione a circa 100 ragazzi.

Stefano D’Agostino:

“L’entusiasmo dei ragazzi ti da la forza di andare avanti in questo meraviglioso lavoro che ci mette ogni giorno in relazione con la nostra passione: Il Mare”.

Torino

to

A Torino il progetto è stato portato avanti da Andrea Senepa del centro SCUBACQUA S-24106.

In due giornate 104 ragazzi hanno ascoltato la lezione.

Andrea Senepa: “C’è un momento in cui platea e relatore si fondono e si diventa comunità. E la timidezza viene spazzata via da una foresta di mani alzate, ognuna ad indicare una domanda mai banale. Loro sono il nostro futuro, e con loro non potrà che essere un bel futuro. “

Quindi per riassumere:

Ecco i numeri totali:

circa 4.200 ragazzi hanno ascoltato la lezione SCUOLA D’AMARE in 10 diverse città in Italia;

circa 500 ragazzi stanno facendo in questi giorni le attività di DSD;

Il progetto è in corso e terminerà a Giugno con la fine delle scuole per poi ripartire il prossimo Settembre, speriamo con un entusiasmo maggiore in tutte le città italiane.

BANNER FACEBOOK

 

 

 

Voglio ringraziare tutti gli Istruttori coinvolti nel progetto, MSP ITALIA e il CONI che ci hanno dato questa grande possibilità; i partner tecnici: PROJECT AWARE, DAN EUROPE e GREEN BUBBLE.

E ancora …. “GO GO GO” Fabio Figurella – Regional Manager PADI EMEA.